. Home

reluis

Esercitazione sul rischio sismico “Nord-Est 2013”

ReLUIS ha partecipato alle attività svoltesi nell’ambito dell’esercitazione nazionale sul rischio sismico “Nord-Est 2013”, promossa e realizzata dal Dipartimento della Protezione Civile, che si è conclusa il 14 settembre con un momento di confronto ed analisi delle attività svolte. “Nord-Est 2013” ha previsto la simulazione di un evento sismico di magnitudo 5.8 tra le province di Belluno, Treviso e Pordenone, avente come evento storico di riferimento il terremoto avvenuto a Bosco Cansiglio il 18 ottobre 1936 (intensità massima IX grado MCS).
L’esercitazione si colloca nell’ambito degli eventi organizzati per il cinquantenario del disastro del Vajont, con l’obiettivo di mettere alla prova la capacità di risposta in emergenza delle componenti e delle strutture operative del Servizio Nazionale della Protezione Civile, a livello centrale e periferico.
In particolare, l’impegno di Reluis ha riguardato le attività formative che, nei giorni precedenti l’esercitazione, hanno coinvolto dirigenti scolastici e responsabili della sicurezza di scuole delle provincie di Belluno e Treviso. Inoltre, ha riguardato la messa a punto e verifica di nuove modalità di attivazione della protezione civile nell’immediata emergenza basate sulla rilevazione mirata e tempestiva del danno sismico. Tale ultima attività rientra anche nell’ambito degli accordi di collaborazione stipulati lo scorso anno da ReLUIS con l’Associazione Nazionale delle Pubbliche Assistenze (ANPAS) e con l’Osservatorio Geofisico Sperimentale (OGS).
Maggiori dettagli su contenuti, obiettivi, partecipanti ed attività svolte possono essere trovate al sito del DPC, www.protezionecivile.gov.it.



Ultimo aggiornamento ( Giovedì 19 Settembre 2013 10:13 )