. Home Terremoto Italia Centrale 2016 Aggiornamento attività ReLUIS Terremoto Italia Centrale dell'1 dicembre 2016

reluis

Aggiornamento attività ReLUIS Terremoto Italia Centrale dell'1 dicembre 2016

Sono riprese, dopo l’interruzione conseguente agli eventi sismici avvenuti negli ultimi giorni di ottobre, le attività ReLUIS sotto il coordinamento del Dipartimento della Protezione Civile Nazionale, e sotto il coordinamento congiunto del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, per le verifiche di agibilità degli edifici monumentali. Sui beni culturali, in particolare, il giorno 30 novembre, 4 squadre ReLUIS sono state impegnate in verifiche di agibilità su 20 chiese nei comuni di Alviano, Baschi, Guardea, Macerata, Montorio al Vomano, Rieti e Tolentino. In totale, dal 15 novembre sono state effettuate le seguenti verifiche di agibilità relative a:
  • 6 chiese in Abruzzo, nei comuni di Campli, Montorio al Vomano, Navelli e Pagannoni inferiore;
  • 7 chiese nel Lazio, nei comuni di Amatrice e Rieti;
  • 13 chiese nelle Marche, nei comuni di Ascoli Piceno, Carassai, Cossignano, Macerata, Recanati e Tolentino;
  • 13 chiese in Umbria, nei comuni di Foligno e Terni.
Oggi 3 squadre ReLUIS stanno conducendo verifiche di agibilità nelle province di Macerata, Teramo e Terni.
Le squadre ReLUIS sono state impegnate in precedenza nelle verifiche di agibilità dell’edilizia pubblica a partire dal 29 agosto al 21 settembre, che hanno riguardato un totale di 160 scuole e 47 edifici pubblici; in particolare 80 scuole e 10 edifici pubblici in Abruzzo, 51 scuole e 31 edifici pubblici nel Lazio, 18 scuole e 2 edifici pubblici nelle Marche, 7 scuole e 4 edifici pubblici in Umbria. A seguito del terremoto del 30 ottobre, dal 3 novembre al 28 ottobre, le squadre ReLUIS sono state ulteriormente impegnate nelle verifiche di agibilità dell’edilizia pubblica, ed hanno riguardato un totale di 122 edifici scolastici, 80 edifici pubblici, e 2 complessi ospedalieri; in particolare 96 scuole, 75 edifici pubblici e 2 ospedali nelle Marche e 26 scuole e 5 edifici pubblici in Abruzzo. A partire dal 13 Settembre al 27 ottobre sono state poi impegnate nelle verifiche di agibilità su 943 chiese e 24 edifici monumentali; in particolare 285 chiese e 3 edifici in Umbria, 107 chiese e 5 edifici nel Lazio, 326 chiese e 2 edifici in Abruzzo e 225 chiese e 14 edifici nelle Marche. Per ulteriori dettagli si veda l’aggiornamento del sito ReLUIS del 26.10.16.