. Home

reluis

Risultati del primo anno del Progetto ReLUIS-DPC 2005-2008

La ricerca applicata in Italia. Risultati del Primo anno del Progetto ReLUIS-DPC 2005-2008

Udine, 22-23 novembre 2006

A distanza di trent'anni dal terremoto del Friuli, la ricerca italiana nel settore dell'Ingegneria sismica ha compiuto passi da gigante nella comprensione del comportamento delle strutture e nella messa a punto di strategie e tecniche per la mitigazione del rischio sismico. Nel 2005, dopo alcuni anni di relativa stasi, gli studi italiani nel settore hanno ricevuto nuovo e considerevole impulso con l'attivazione del Progetto triennale RELUIS-DPC 2005-2008. Il Progetto coinvolge 137 unità di ricerca distribuite su 40 sedi universitarie in tutta Italia. Esso si articola in 10 linee di ricerca operanti in quattro diverse aree (Vulnerabilità delle strutture esistenti, Criteri di progettazione innovativi, Nuove tecnologie per la mitigazione del rischio, Gestione delle emergenze), coprendo in tal modo pressoché tutte le tematiche della moderna ingegneria sismica. Nel progetto sono privilegiate le attività sperimentali, cui troppo spesso si è rinunciato nel passato per insufficienza di fondi o scarsa disponibilità di laboratori. Grande attenzione è rivolta alle esigenze che scaturiscono dalla necessità di sviluppare la prevenzione sismica, attraverso il miglioramento delle normative, dei criteri e dei metodi di progettazione, con particolare riferimento all'uso delle tecnologie innovative, il miglioramento delle conoscenze sulla vulnerabilità e sul rischio del patrimonio edilizio ed infrastrutturale, la messa a punto di tecniche di monitoraggio e di valutazione del danno ai fini di interventi preventivi o comunque tempestivi. A più di un anno dall'attivazione del progetto RELUIS, e nell'occasione del trentesimo anniversario del terremoto del 1976, che segnò un momento fondamentale nella storia dell'Ingegneria Sismica in Italia, il Consiglio Direttivo di RELUIS ha ritenuto opportuno cogliere l'occasione per svolgere proprio in Friuli l'assemblea annuale, nella sono state illustrate e discusse lelinee di sviluppo degli studi in atto. Ogni linea di ricerca ha esposto i risultati ed i futuri sviluppi in un'ora completamente dedicata. In questa pagina sono disponibili le presentazioni illustrate dai coordinatori.


Intervento Presentazione
Relazione Generale Mauro Dolce Rete dei Laboratori Universitari di Ingegneria Sismica Progetto ReLUIS-DPC 2005-2008
alt
Linea 1 Sergio Lagomarsino, Guido Magenes Valutazione e riduzione della vulnerabilità di edifici in muratura
alt
alt
Linea 2 Edoardo Cosenza, Giorgio Monti
Valutazione e riduzione della vulnerabilità di edifici in cemento armato
alt
Linea 3 Giuseppe Mancini, Paolo Emilio Pinto
Valutazione e riduzione della vulnerabilità di ponti
alt
Linea 4
Gian Michele Calvi, Nigel Priestley
Sviluppo di approcci agli spostamenti per il progetto e la valutazione della vulnerabilità
alt
alt
Linea 5
Federico Massimo Mazzolani, Riccardo Zandonini
Sviluppo di approcci innovativi per il progetto di strutture in acciaio e composte acciaio-calcestruzzo
alt
Linea 6 Alberto Burghignoli, Michele Jamiolkowski, Carlo Viggiani
Metodi innovativi per la progettazione di opere di sostegno e la valutazione della stabilità dei pendii
alt
alt
alt
alt
alt
Linea 7 Mauro Dolce, Giorgio Serino
Tecnologie per l'isolamento ed il controllo di strutture ed infrastrutture
alt
alt
alt
Linea 8 Luigi Ascione, Gaetano Manfredi
Materiali innovativi per la riduzione della vulnerabilità nelle strutture esistenti
alt
alt
Linea 9 Paolo Gasparini
Monitoraggio e "early warning" di strutture e infrastrutture strategiche
alt
alt
alt
alt
alt
alt
Linea 10 Domenico Liberatore
Definizione e sviluppo di archivi di dati per la valutazione del rischio e di scenari post-evento
alt
Ultimo aggiornamento ( Lunedì 16 Novembre 2009 15:23 )