. Home

reluis

Un grazie a tutti i visitatori di questo sito


Durante tutto il 2010 il sito ReLUIS è stato visitato 593.559 volte! Un risultato eccezionale e di assoluto rilievo, che ci stimola a cercare di ripeterci e migliorare per questo anno e per i prossimi, fornendo notizie, strumenti e assistenza tecnica a chi ne avesse necessità. Un grazie sincero a tutti i navigatori della rete che ci hanno accordato la loro fiducia e hanno riconosciuto e trovato nel sito di ReLUIS, Centro di Competenza del Dipartimento della Protezione Civile, un utile punto di riferimento nelle quotidiane attività di ricerca e/o professionali.
 
Il sito ReLUIS è online dal 2005 come sito del primo progetto triennale ReLUIS-DPC (Dipartimento della Protezione Civile) 2005-2008 e da allora ha avuto centinaia di migliaia di visite, più di novantamila solo dal giorno del terremoto di L’Aquila nell’aprile 2009. Questo grande interesse della comunità dell’ingegneria sismica per i contenuti e per le informazioni fornite, ha fatto si che sempre più forte fosse l’esigenza di adeguare il sito alle esigenze di un pubblico vasto che volesse accedere al bagaglio di conoscenze sviluppate e veicolate da ReLUIS avviando una transizione da un sito, di un pur vasto progetto di ricerca, a un vero e proprio portale dell’ingegneria sismica. Nasce così questo nuovo sito ReLUIS che, tra le altre molte novità, richiede una sola registrazione per accedere a tutti i contenuti (pubblicazioni, software, report, ecc.), nonché una sezione multimediale e in generale una navigazione più intuitiva e flessibile. È chiaro che perché tutto vada a regime è necessario un breve lasso di tempo e per questo il visitatore è invitato a contribuire allo sviluppo segnalando eventuali malfunzionamenti o semplicemente commentando la struttura. In conclusione, crediamo di aver fatto un ulteriore passo perché www.reluis.it diventi un riferimento interno verso la comunità nazionale ed esterno verso quella internazionale (grazie alla versione in inglese) che con sempre maggiore attenzione guarda alla realtà dell’ingegneria sismica italiana.
Ultimo aggiornamento ( Venerdì 18 Febbraio 2011 08:38 )